STATI GENERALI DEL VOLONTARIATO

Venerdi 13 Aprile , si sono aperti i lavori degli Stati Generali del Volontariato di P.C. , organizzati dal Dipartimento della Protezione Civile in occasione del 30° anno di istituzione del servizio nazionale della P.C. A testimoniare l’importanza dell’evento il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e il Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Monti, hanno presenziato alla apertura dei lavori che si sono svolti a Roma presso l’università degli studi Roma 3, ovviamente era presente il Capo del Dipartimento della Protezione Civile Franco Gabrielli. Le eminenti cariche dello stato, sottolineando l’importanza del volontariato, hanno avuto modo di parlare delle iniziative che il governo sta pensando di attuare in materia del “SISTEMA DI P.C.”. Il Prefetto Franco Gabrielli a tale proposito ha voluto sottolineare la differenza tra il sistema di protezione civile, e il volontariato di P.C., dove quest’ultima ne è solo una componente,questo per non far ricadere sul volontariato ulteriori pressioni fiscali a cui i cittadini italiani sono sottoposti. I lavori sono poi continuati nelle giornate di sabato e domenica dove 234 delegati in rappresentanza delle Regioni e delle associazione nazionali di volontariato si sono divisi in 4 gruppi di lavoro per delineare le esigenze del volontariato di P.C.

I gruppi di lavoro erano cosi suddivisi:

1) VALORI

Solidarietà, partecipazione e democrazia, i valori che muovono il volontariato di protezione civile.

2) LA RAPPRESENTANZA

Dare voce al volontariato di protezione civile in tutte le sue forme, dai contesti nazionali a quelli locali, per permettere a questa componente insostituibile del Sistema Nazionale di accrescere il proprio contributo dalle grandi scelte strategiche al concorso operativo.

3) I RUOLI E LE MODALITA’ OPERATIVE

Ruoli e modalità operative del volontariato nel sistema nazionale di protezione civile con particolare riferimento agli ambiti nazionali, regionali e comunali.

4) LE RISORSE

Quali risorse per nuove energie: criticità, strategia e percorsi per un finanziamento che sappia sostenere e rafforzare il volontariato di protezione civile.

La provincia di Latina era rappresentata, su delega della Regione Lazio da Roberto Cotterli Presidente dell’Alfa di Aprilia e coordinatore regionale della F.O.P.I.Vo.L., mentre per la Provincia di Frosinone era presente il sig. Pasquale Rossi.La discussione sui temi è durata tutta la giornata di sabato, con confronti moderati e costruttivi, e anche con molto coinvolgimento, visto che erano dodici anni che non avveniva una riunione nazionale del volontariato. Al termine è stato predisposto un documento unico sui lavori. La domenica mattina il resoconto dei lavori in seduta plenaria è stato letto alla presenza del Prefetto Franco Gabrielli. Roberto Cotterli in qualità di coordinatore dei lavori ha relazionato sul gruppo di lavoro 2 la rappresentanza. Tutto il documento è stato approvato per acclamazione il prefetto Franco Gabrielli nel concludere i lavori ha sottolineato che le esigenze del volontariato emerse sono legittime e che investire sul volontariato è doveroso e anche socialmente giusto, impegnandosi da subito a lavorare per istituire il comitato nazionale di protezione civile. Il documento proposto dai volontari è consultabile sul sito del Dipartimento Protezione Civile “Stati Generali”.

Questo elemento è stato inserito in news. Aggiungilo ai segnalibri.
This site uses cookies to improve your browse experience. By browsing this website, you agree to our use of cookies.